lunedì 27 giugno 2016

Continua la kokeshi mania! Tutorial: ciondoli e portachiavi con le palline di legno

Marito e figlie mi prendono in giro per questa mia passione, ma non ci posso fare niente se a 36 anni queste bamboline mi piacciono un sacco, in tutte le versioni. La produzione di kokeshi con le palline di legno è cominciata parecchio tempo fa, ma ora, impacchettando tutti i materiali creativi, mi sono capitate per le mani tante teste rimaste lì incomplete. Le bambine reclamavano già da tempo un lavoretto nuovo e quale modo migliore dunque per accontentarle e per permettere a me di staccare un po' dal trasloco, se non fare nuove bamboline-gioiello da sfoggiare questa estate?


Occorrente:
Palline di legno bucate (dimensioni a piacere ma se volete fare anche corpo e capelli non dimenticate di prenderne una più grande rispetto alla testa e due piccoline per i codini).
Colori acrilici (per il rosa pelle ho mischiato un rosa pesca al bianco fino ad ottenere la tonalità giusta).
Pennelli di cui almeno uno a punta sottilissima.
Smalto per unghie trasparente.
Fili, cerchi portachiavi ecc...
Stecchini da spiedino.

1. Gli stecchini da spiedino sono stati i nostri aiutanti privilegiati per dipingere in modo pulito le nostre palline. Ma non abbiamo disdegnato anche manici di pennelli non più in uso. Infilate le palline agli stecchini in modo che restino bloccate e ferme, abbiamo dato il primo strato di rosa pelle.
2. A questo punto è intervenuto il babbo a disegnare a matita le acconciature. A noi è toccato nuovamente dipingere i capelli. Se le bambine hanno usato i pennelli, con conseguenti sbavature nel viso che è stato ritoccato con successivi strati e strati di rosa io ho usato un normale pennarello nero. Devo però precisare che se da una parte il pennarello permette una maggiore pulizia del lavoro dall'altra è una tragedia al momento di laccare la testa, perché il colore stinge da morire a contatto con lo smalto.
3. Sempre il babbo ha tracciato a matita i tratti del viso e noi li abbiamo ripassati con un pennello sottilissimo. Una gran fatica e con risultati a volte così e così... ma alla fine è sempre il colpo d'occhio quello che conta!
4. Abbiamo dipinto le palline più piccole nel colore dei capelli. Per il corpo abbiamo invece dipinto una pallina più grande con una mano di colore, poi una volta asciutto io ho realizzato la decorazione a fiorellini usando o il cotton fioc o il pennellino più sottile.
4. L'ultimo passaggio è la laccatura che abbiamo fatto con lo smalto per le unghie trasparente. Nonostante tutto, lo smalto ha un po' alterato il colore di base ed ha accentuato l'effetto delle pennellate ma è secondo me migliore della lacca sprey che rendeva la pallina lucida ma anche appiccicaticcia. Ma magari era la marca che usavo io, fatevi sapere se per voi è stato diverso! Comunque senza lacca la vernice tende a sporcarsi e a sbeccarsi...
 Nella mia bacheca di Pinterest a loro dedicata troverete tante altri spunti per pettinature e volti sempre nuovi per le vostre bamboline di legno, oltre a tante altre idee a tema kokeshi! Venitemi a trovare anche lì!
Intanto le bamboline fatte questa domenica sono diventate portachiavi e collane che abbiamo già sfoggiato con grande orgoglio...
Buon divertimento con i vostri bambini e alla prossima.
Mamma Gioca

8 commenti:

  1. E ti credo che le bambine reclamino giochi nuovi: sanno che possono spremerti e che uscirà qualcosa di bellissimo :-) Di queste non sapevo nemmeno l'esistenza, ma mi piacciono moltissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a Pinterest si scoprono un sacco di cose nuove e di alcune si finisce per innamorarsene! Ho l'impressione che piacerebbero molto anche alle tue bimbe!
      Esther

      Elimina
  2. Fortissime. Grazie per il tutorial. Mi metto in cerca delle palline di legno
    ^-^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Attenzione, compra molte palline, perché danno dipendenza!
      Esther

      Elimina
  3. Bellissima idea....anche io a ... 40 anni mi perdo con le bamboline!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Mi sa che le bambole piacciono più a me che le alle mie figlie...
      Esther

      Elimina
  4. Ciao Esther!! da quanto tempo!!! cosa ti è successo? che belle queste creazioni...quasi quasi mi tenti!!!

    RispondiElimina
  5. Ciao cara,
    che bello sentirti! Purtroppo (o per fortuna!)il trasferimento in Italia ha fatto interrompere la mia attività sul blog... ma spero che quando la casa nuova sarà finalmente pronta potrò rimettermi in carreggiata! A presto.
    Esther

    RispondiElimina

Ti potrebbero anche interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...